Giovane violentato e rapinato da Marocchino

18-03-2013

Boldrini: "gli immigrati sono risorse"

18 marzo 2013 – E’ stato rapinato e violentato da un Marocchino, sotto la minaccia di un coltello. Vittima della brutale aggressione è stato un 20enne, nell’area ex Falck. Il giovane è stato prima costretto a consegnare le proprie scarpe, poi ha dovuto seguire il suo aggressore fino a un’area abbandonata dove ha denunciato di aver subito una violenza sessuale. L’aguzzino è un marocchino di 30 anni, Hamidi C., regolare e pregiudicato, arrestato dalla polizia per rapina, violenza sessuale e sequestro di persona.

Il giovane ha raccontato di averlo incontrato all’alba di domenica all’esterno di un locale in via Clerici: il marocchino avrebbe estratto un coltello col quale avrebbe prima preteso le scarpe e poi costretto la sua vittima a salire sul tram 31 in direzione dell’ex area Falck. Qui, dopo avergli intimato di scavalcare la recinzione, si sarebbe consumata la violenza accanto a un materasso di fortunaIl peruviano, costretto a lasciare anche il cellulare, è poi scappato tra le lacrime e dopo aver raggiunto un bar ha chiamato la polizia. Gli agenti hanno arrestato Hamidi C., mentre era sul materasso a dormire.

altro »

Related Post

Related Post

Crimini Immigrati

RSS Feed Widget

Lascia un commento