Umbria senza italiani: cinese rapinato e preso a martellate in testa da un tunisino

08-02-2013

Madonna Alta – Ha cercato di rapinarlo ma una volta che il commerciante cinese ha reagito, allora lo ha colpito con una martellata alla testa per fortuna senza creare un trauma particolarmente grave. L’aggressore è stato identificato e arrestato dalla Squadra Mobile: si tratta di cittadino tunisino REHIMI AOUKBA, del ’86 , già noto alle forze di polizia, autore della tentata rapina e violenza avvenuta ieri pomeriggio in Via Filzi a Madonna Alta. Lo straniero, è stato individuato grazie alla esperienza maturata dagli investigatori della Squadra Mobile i quali, dalle descrizioni del commerciante ferito e dalla testimonianza di due poliziotti di una volante, hanno individuato lo straniero nel giro di poche ore dal fattaccio. Proprio un equipaggio delle Volanti ieri pomeriggio aveva notato subito dopo la rapina, perlustrando il quartiere di Madonna Alta, in via Diaz, lo straniero in fuga che, alla vista della polizia ha tentato di nascondersi dietro una siepe, ma il veicolo della polizia è stato tamponato da un automobilista consentendo al tunisino di trovare una via di fuga momentanea. Ma stamattina dagli Investigatori della Squadra Mobile che lo hanno arrestato per il reato di rapina aggravata e portato al Carcere di Capane.

http://www.perugiatoday.it/cronaca/madonna-alta-rapina-negozio-commerciante-colpito-martellata.html

Related Post

Related Post

Uncategorized

RSS Feed Widget

Lascia un commento