Picchia lei e minaccia di sgozzare la figlia: arrestato Tunisino

31-01-2013

Picchia lei e minaccia la figlia: arrestato
LIVORNO – La perseguita inseguendola e picchiandola, e arriva a minacciare di morte la figlioletta di lei di appena un anno. Tutto per un rifiuto. Un tunisino di 36 anni è stato arrestato mercoledì dai carabinieri per stalking. Vittima una livornese di 29 anni che aveva avuto con lui una relazione di qualche mese, poi finita per volere di lei. Lui non ha accettato la separazione e ha perso la testa, dimostrando tutta la sua aggressività. La situazione è precipitata a fine anno quando lui per tre giorni di seguito l’ha fermata per strada picchiandola. Prima l’ha sbattuta contro un muro, intimandole di tornare con lui. Poi l’indomani, il 29 dicembre, l’ha sbattuta contro una saracinesca, l’ha trascinata per qualche metro in mezzo alla strada per poi puntarle un coltello alla schiena. Poi l’ha picchiata procurandole anche dei tagli alla gola.

Infine, il 30 dicembre l’ha bloccata per strada mentre lei era col passeggino con la figlia di 1 anno: come accertato dai carabinieri e denunciato dalla vittima, il tunisino ha accarezzato la testa della piccola, dicendo alla mamma: «Se non torni con me l’ammazzo». La donna s’è sentita male ed è stata costretta ad andare in ospedale dove le hanno dato 21 giorni di prognosi per le ferite e lo stress. A quel punto la vittima s’è convinta a fare denuncia. I carabinieri della stazione Livorno centro, dopo intense indagini, hanno rintracciato il 36enne e, ottenuto dal pm il provvedimento di custodia cautelare il carcere, l’hanno arrestato.

Related Post

Related Post

Uncategorized

RSS Feed Widget

Lascia un commento