Cose turche: violenta rissa a coltellate

13-01-2013

Una lite furibonda con tanto di estrazione di coltelli e fendenti menati come a un duello rusticano, e tutto per un parcheggio.

Quattro cittadini di nazionalità turca dovranno comparire il prossimo due maggio davanti al giudice del tribunale di Imperia Domenico Varalli accusati di lesioni gravi e favoreggiamento per aver depistato le indagini fornendosi reciprocamente falsi alibi. Il fatto era accaduto sei anni fa all’uscita del ristorante Anatolia a Imperia.

La macchina delle vittime, tre connazionali dei quattro imputati, era stata circondata e presa a calci, costringendo gli occupanti a scendere dall’abitacolo. Gli assalitori si erano scatenati contro conducente e passeggeri usando cacciaviti, bastoni e persino una pala da muratore. Una vera e propria spedizione punitiva originata, pare, da una precedente lite per questioni di parcheggi. I quattro erano poi stati individuati dalle indagini della polizia giudiziaria ma avevano cercato di difendersi fornendo falsi alibi. Avevano raccontato che, al momento dell’aggressione erano in un locale notturno a Sanremo. Cosa che è risultata del tutto inventata. Gli imputati, Mustafà Mert, Tamer Elyldirim, Murat Ciltas e Murat Elyldirim, di età compresa tra i 28 e i 40 anni, sono assistiti dagli avvocati Giovanni Di Meo e Monica Vercesi.

http://edizioni.lastampa.it/imperia-sanremo/articolo/lstp/30312/

RelatedPost

Uncategorized

RSS Feed Widget

Lascia un commento