Roma, immigrato stupra ragazza: “Volevo consolarla”

25-08-2012

Roma, 25/08/2012Come tutte le sere, verso le ore 20, è uscita di casa per portare il suo cagnolino a fare una passeggiata nella vicina piazza delle Muse. Si è seduta su una panchina e qualche istante più tardi un immigrato l’ha avvicinata, facendole dei complimenti per il suo aspetto. Trascorsi alcuni minuti l’immigrato le si è seduto accanto e, all’improvviso, ha iniziato a toccarle le gambe accarezzandola dal basso verso l’alto. A quel punto la ragazza si è alzata dalla panchina e si e messa correre verso casa dove, una volta giunta, ha raccontato l’accaduto alla madre.
Dopo aver ascoltato la figlia, la donna ha chiamato il 113 e si diretta verso il luogo indicato dalla 15enne in attesa della Polizia. Gli agenti del commissariato di Villa Glori, una volta arrivati sul posto, hanno rintracciato l’uomo. Identificato per J.A., di 65 anni, brasiliano, lo straniero ha ammesso di aver accarezzato la ragazza spiegando: “Mi è sembrata arrabbiata, volevo consolarla”. Accompagnato in ufficio per l’uomo è scattata la denuncia. Violenza sessuale il reato di cui dovrà rispondere.

http://roma.repubblica.it/cronaca/2012/08/25/news/parioli_molestata_una_15enne_a_passeggio_col_cane_una_denuncia-41445899/

Ormai nella città di Roma siamo giunti al ritmo di due tre stupri al giorno, le donne non possono più uscire di casa senza essere violentate o molestate dall’immigrato di turno. I cittadini di Roma dovrebbero scendere in piazza per chiedere il rimpatrio di tutti gli stranieri.

 

 

Related Post

Related Post

Uncategorized

RSS Feed Widget

Lascia un commento