Brescia: quei bravi ragazzi del Campo Nomadi

21-06-2012

Giovedì mattina a in via Mattei, nella zona tra i territori comunali di Brescia e Roncadelle, gli agenti del nucleo di Polizia giudiziaria della Locale di Brescia hanno arrestato per furto aggravato O.G., un 28enne di origine sinti attualmente osp
ite del campo nomadi di via Orzinuovi. Il ragazzo, pluripregiudicato per furti aggravati e più volte arrestato in flagranza di reato, era sottoposto alla misura della sorveglianza speciale disposta dal Tribunale di Brescia.
Il giovane è stato sorpreso mentre rubava due ante di ferro, del valore complessivo di circa  400 euro, installate per proteggere i contatori del metano di un’azienda privata. Il titolare dell’azienda ha poi provveduto a sporgere denuncia. Per il nomade arrestato è stata disposta dal giudice la custodia cautelare in carcere.
“Un arresto che testimonia ancora una volta quanto, senza generalizzare, la pratica dell’illegalità sia diffusa all’interno della comunità nomade”, ha dichiarato l’assessore alla Sicurezza Fabio Rolfi. “Un’ulteriore conferma di come sia giusta l’azione dell’Amministrazione comunale che in questi anni ha fatto chiudere tutti i campi nomadi presenti in città, ad eccezione di quello in via Orzinuovi, la cui chiusura è comunque prevista per il 30 giugno, giorno entro cui auspichiamo di trovare una soluzione condivisa. I sinti si definiscono popolazioni nomadi, ma di fatto vivono in maniera sedentaria: è giusto dunque che rispettino le regole e che vivano come gli altri cittadini, con gli stessi diritti e doveri”.

Arrestato giovane sinti sorpreso a rubare

Related Post

Related Post

Uncategorized

RSS Feed Widget

Lascia un commento